Pubblicato il: 06 agosto 2021

I saluti del Priore per don Gino e per il vescovo

di Giuseppe de Bari (Priore)

 

 

Eccellenza, Le rinnovo il più caloroso benvenuto tra noi. Vorrei ringraziarLa a nome dell’amministrazione e di tutta la Confraternita per aver accolto anche quest’anno il nostro invito a celebrare la Solenne Eucarestia in onore di Sant’Antonio.

 

Grazie all’infinita disponibilità di Don Gino, l'abbiamo vissuta qui, come l’intera Tredicina, nel meraviglioso Duomo di San Corrado, che già in passato ci ha accolti per celebrare occasioni importanti per la comunità antoniana molfettese.

 

Quest’anno abbiamo dovuto rinunciare alla nostra dimora, la chiesa di Sant’Andrea, con l’intenzione di accogliere un numero maggiore di fedeli, vista la situazione sanitaria. D’altronde, Nostro Signore Gesù, che Sant’Antonio custodisce tra le Sue braccia, ci insegna che amarLo significa amare il prossimo, accoglierlo, condividere.

 

Lo spirito del nostro Sodalizio è proprio questo: impegnarsi a seguire gli insegnamenti del Vangelo sotto la guida di Antonio.

 

Eccellenza, questa giornata di Solenni festeggiamenti in onore del Santo ci vede qui riuniti in un periodo non proprio semplice: le restrizioni dovute alla pandemia e le difficoltà del nostro padre spirituale, don Vito, che saluto ed abbraccio. Ringrazio il Signore per avergli dato la forza di essere qui con noi in queste giornate di gioia per il Nostro Sodalizio.

 

Rivolgo a nome dell’intera confraternita antoniana un ringraziamento di cuore a don Gino Samarelli, che non si è mai sottratto alle nostre richieste di aiuto. Grazie infinite, don Gino, per la generosità e per la premurosa collaborazione che ci stai donando.

 

Ringrazio anche don Antonio Picca, don Antonio Cipriani e don Luigi Ziccolella che ci hanno donato la loro presenza per le celebrazioni della Tredicina in onore di Sant’Antonio.

 

Ringrazio i miei diretti collaboratori Mimì ed Agostino, il nostro segretario Sergio, il nostro instancabile sacrista Luigi e tutti i confratelli che a vario titolo prestano il loro servizio al nostro Sodalizio.

 

Un sentito grazie a tutti i benefattori e benefattrici che rendono possibili le opere della nostra confraternita. Rinnovo, inoltre, un gioioso benvenuto nella famiglia antoniana ai nuovi confratelli che hanno condiviso con noi queste giornate di preghiera e riflessione.

 

Ringrazio voi, mie care zelatrici e consorelle che come sempre donate il vostro prezioso supporto alla buona riuscita di questi festeggiamenti. Quest’anno, un grazie particolare va all’insostituibile Tanella, che con la sua premurosa presenza ci ha fatti sentire a casa.

 

Ringrazio la nostra organista Angela per la sua preziosa collaborazione e tutti voi, cari amici della corale polifonica Sergio Binetti, che avete accolto il mio invito in questo giorno di festa solenne.

 

Eccellenza, ancora grazie a nome della Confraternita e concludo dicendo: Viva Sant’Antonio!